English

 

Navigation

 

 





Mappa

 

Sei nella Pagina
 » Brevetti
   » Cucina

 






Cucina

 

La mia idea qui mostrata è la presentazione di un brevetto di un'estensione del concetto di cucina
Un tecnico vedendola la definirà qualcosa come:un sistema di cogenerazione a combustione catalitica e conduzione termica a bassissima impedenza e priva d'emissione di gas combusti nell'ambinte di cottura con features destinate alla comodità ed ad un ottimo rendimento

Un non tecnico potrà vedere questa cucina e compararla con quelle normali a fiamma libera
La fiamma ha una temperatura tra i 1800 ed i 2100 °K,mentre l'acqua bolle tra i 353 ed i 370 °K

Come ci spiegano le leggi delle Termodinamica,la differenza di temperatura è tutta energia sprecata
L'altro spreco avviene x  la fiamma ed il calore da essa prodotta fuoriuscito dal perimetro della pentola ed in grado di ustionare il dito messole sopra a notevole distanza(1/4 m)a sentire il flusso caldo disperso
Il calore generato dalla mia cucina è prodotto da una combustione catalitica e questo ricorda le stufette della nonna in cui il pannello è incandescente,ma non si vede fiamma viva
Questo gereratore lavora a temperature molto minori,nel caso dei fornelli destinati all'acqua sarà intorno ai 290 °K (circa 120 °C)ed in quello della frittura difficilmente raggiungerà i 470 °K(200 °C)
Il contatto termico con la pentola non sarà dato da un gas ionizzato caldissimo qual'è la fiamma viva bensì è una membrana morbida in grado di condurre il calore molto bene
La combustione è confinata dalla faccia inferiore della membrana e quindi i gas combusti possono essere espulsi con un semplice tubo di scarico
Ma essendo ancora caldi possono cedere il loro calore a sistemi interni alla cucina e riscaldare acqua sanitaria o riscaldamento/condizionamento
Se la combustione avviene in una cella a combustibile la stessa cottura/riscaldamento potrà produrre energia elettrica
La temperatura è facilmente controllabile ed un piccolo computer potrà regolare la combustione al meglio e ridurre ulteriormente lo spreco energetico o controllare la cottura
Un esempio è verificare l'ebollizione ed in quel momento ridurre l'emissione se si deve fare una spaghettata o spegnere e far suonare il cicalino se si prepara il latte senza farlo traboccare

Il calore generato all'interno della cucina potrà essere usato x riscaldare una cella di condizionatore ad assorbimento e con esso riscaldare/rinfrescare casa o riscaldare/raffreddare l'acqua sanitaria in una struttura di piccole dimensioni sita all'interno dello spessore del piano cottura

Ovviamente nulla vieta di produrre sistemi simili privi di fornelli e destinata a ditte

Nelle piccole ditte può essre e montata dentro dei parallelepipedi somiglianti alle attuali caldaie a muro ed in caso di grandi utenze produrre oggetti di dimensioni corpose mantenendo la stessa efficienza e flessibilità
Il sistema pur essendo costoso in produzione ha,come caratteristica economica peculiare,il bassissimo costo di esercizio e di manutenzione ed il prezzo s'ammortizza entro i 3 anni 

La manutenzione di un sistema modulare permette la manutenzione persino all'utente finale di cultura media e modeste capacità  di bricolage

Ho  concepito il brevetto in modo da avere la 1^ produzione col prodotto minimale con tecnologie attuali e poter espandere le funzioni in mesi di ricerca,destinando al futuro i potenziamenti x cui siamo più immaturi

E come potete vedere questo sistema è quanto più vicino agli accordi di Kyoto si possa effettivamente realizzare con tecnologie pronte

Cliccando qui si può scaricare il brevetto in formato PDF

Il brevetto è stato pubblicato dall'EPO con codice EP 1 739 342 A2 il 3 Gen 2006 e lì continua a dormire

Il Brevetto Italiano RM2005A000333 depositato il 27 Giu 2005 è stato concesso il 29 Mag 2009 dopo 3 anni,11 mesi e 2 giorni

       Grazie dell'attenzione .

 

 

 





Contenuti

 

 

 




Links

 

 





Credits

 

Voci nel Web.it Faccine,Templates e molto Altro!

 






 

Design by Vocinelweb.it Free Web Templates