» Cucina

 

 

Navigazione

 

 





Mappa

 

Sei nella Pagina
 » Test Mosfet





 






Elettronica 12 Lug 2011

 

Problemi con un decoder
di TV digitale terrestre
e soluzione banale

L'anno scorso ho comprato un ricevitore zapper digitale made in China AKDBV20 della Giapponese Akai pagato 41 € 95¢(non 42€,pensiamoci,ben 5 ¢ in meno sono una cifra!)memore dell'ottima qualità del walkman Akai della mia compianta ragazza e di qualcos'altro da me riparato,e siccome il segnale era praticamente inesistente(da me il segnale decente ce l'aveva solo Telenorba,poi poco altro,tutte con un livello risibile di segnale e di qualità assolutamente intollerabile,RAI compresa),l'ho lasciato ad impolverarsi


..

Un paio di mesi fa ho notato un segnale TV migliore da mia madre,in cucina dove stanzia e dove vede la TV,negli stessi giorni ho preso il Faccina caffè caffè in un bar davanti ad un TV vistosamente digitale con un tasso di errore intollerabile,ma ancora in grado di mostrare la quasi totalità della trasmissione ed il barista interpellato sull'argomento m'ha confermato di aver notato un grande miglioramento del segnale dgt in quest'ultimo anno

Ho messo il decoder sul frigo,unico posto minimamente comodo,ed ho trovato un'enorme quantità di emittenti in assoluto,ma troppe ripetizioni,trooooppe emittenti col segnale insufficiente e troppe emittenti indecenti(persino pura pornografia,x es:Deliranti prof espertoni di calcio a prendersi sul serio peggio di Ferribbotte di Monicelliana memoria,emittenti a pagamento sintonizzate automaticamente e non rifiutate da 1 decoder DVBT privo di attivabilità,reti di televendite,poker,ecc..)ed invano ho faccina craniata al muro tentato di assegnare un'emittente su un canale da me voluto,rispettando la sequenza del TV analogico a cui mia madre è abituata,e nel frattempo le avevo già spiegato come usare il nuovo telecomando

Non ricordo x quale motivo ho dovuto abbandonare il lavoro,scordandomi di proseguire,ma poi mi sono visto mia madre con luce e TV spenti,a  faccina pianto piangere

Sottolineo un dato:Mia madre è OTTANTENNE,infatti è del Dicembre 1930:Liberi di non credermi e verificare all'anagrafe...

Ovviamente le tolgo il DVB T e lei va avanti ancora così,in analogico PAL(qui in Puglia non c'è stato ancora lo switching forzoso),ricevendo da Faccina con mattarello lei Faccina incazzata dosi industriali di Faccina Tronzo insulti e grazie all'Akai non mi sono annoiato

I canali erano posizionati in un modo praticamente opposto ai nostri interessi e non riuscivo proprio a ridefinirli meglio

Dopo le 3 reti RAI c'erano le 3 di Media$et,basate su un progetto editoriale contrario alla nostra etica,poi 3 di Tele Norba...
La7,ancor'oggi debolissima,era intorno al 1120 o giù di lì,Rai News 24 sul 48(m'è rimasto impresso il canale in posizione doppia del nome),Rai Storia sul 54 e qui mi fermo x decenza Bocca incerottata

Ma c'è al Mondo qualcuno a cui possa minimamente fregare una simile numerazione televisiva nei 1i 10 tasti?

Sinceramente non credo...



Ad una recente fiera dei Radioamatori ho comprato ad 1/3 del prezzo dell'AKAI(15€ netti senza gli umilianti 5¢ di sconto)un oggetto equivalente,sempre Cinese,di fattura migliore,contenitore metallico privo di rumore di commutazione dell'alimentatore e decisamente più sensibile
Infatti le stesse emittenti deboli vengono decodificate bene o con errori rari quando l'Akai già si è piantato del tutto,mostrando problemi di sensibilità del tuner e nel software di correzione dell'errore
Questo mio dubbio è confermato nel vedere nel nuovo decoder nero un livello del segnale migliore,ma della stessa qualità e livello d'ingresso

Lo Shinelco nero,comunque,mostra lo stesso problema di un'impossibile selezione volontaria delle sequenze del costoso Akai


Ne ho parlato con un amico(da decenni,e gradiamo molto sfotterci a sangue reciprocamente)abituato a frequentare tecnici TV e m'ha indicato la soluzione al problema:

Dopo aver attivato tutte le emittenti disponibili si deve spegnere la funzione LCN della finestra di installazione del menù

Alla fine dell'opera si potrà finalmente spostare ogni emittente nel canale preferito affrancandosi dalla sequenza ministeriale obbligata

È triste pensare ad una totale assenza di un minimo accenno ad una cosa tanto semplice e rispettosa della dignità dell'acquirente(pagante)nei manualetti dei decoder DTT

Grazie,Luigi!

Spero di aver potuto aiutare qualcuno di voi a risolvere il mio stesso problema liberandovi di quella brutta sequenza di emittenti inflittaci dal Ministero Sorriso 


Aggiunta del 23 Giu 2012
Dopo nemmeno un anno di lavoro,alcuni giorni fa,il decoder Akai si è rotto:
Entrambi i condensatori elettrolitici della linea dei 5V,di produzione Cinese,posti nell'alimentatore sono scoppiati
ENTRAMBI!!!
Sono stati sostituiti in breve con altri di produzione Europea,e siccome mi trovavo ho messo un elettrolitico Giapponese sulla linea dei 12V al posto di quello originario:Così,x tranquillità...
Non so,ma immagino una ragazza(rimasta tale)minuscola coi boccoletti a molla girarsi a trottola nella tomba a sapere di come il ricordo a dir poco affettuoso del suo lettore di cassette abbia deluso il suo compagno

Non appena posso allego foto dei componenti incollati sul retro


 





Contenuti

 

 

 




Links

 

 





Credits

 

 






 

Design by Vocinelweb.it Free Web Templates